Siti
Annunci di Lavoro

Il Teleriscaldamento

Cos'è il Teleriscaldamento?

Il teleriscaldamento è una delle diverse forme di riscaldamento degli ambienti e dell'acqua sanitaria utilizzate nel nostro paese ed in particolare in alcune città, dal momento che non in tutte le zone d'Italia sono stati costruiti i grandi impianti indispensabili per sfruttare questa nuova tecnologia già diffusa da tempo nel Nord Europa ed in alcuni paesi dell'Est.

Il teleriscaldamento si fonda, infatti, sulla presenza di un impianto centrale di grandi dimensioni dal quale parte un reticolo di tubature che lo collega agli edifici aderenti a questo sistema di distribuzione del calore.

Entrando nei dettagli la caldaia centrale è collegata alla periferia attraverso un doppio binario di tubazioni, uno per l'andata e l'altro per il ritorno dell'acqua riscaldata nella centrale ed utilizzata in maniera autonoma dai singoli punti di consegna presenti nei palazzi della zona della città coperta da tale servizio di riscaldamento a distanza.

Vi è pertanto una doppia direzione per lo scorrimento dell'acqua nei tubi interrati, dal momento che il liquido parte dall'impianto centrale verso gli edifici da riscaldare (alla temperatura di circa 90 gradi centigradi) per poi compiere il percorso inverso (a 30/60 gradi).

In questo modo gli edifici che hanno scelto di collegarsi alla rete del teleriscaldamento possono liberarsi dalle caldaie centralizzate o di quelle autonome a metano o a gasolio, sostituendole con sottocentrali di scambio termico che trasformano l'energia termica dell'acqua.

In altre parole non è più necessario pensare alla manutenzione della caldaia e all'acquisto del combustile, ma si sfrutta l'allacciamento alla rete di teleriscaldamento per scaldare case ed uffici ed avere sempre acqua calda, beneficiando anche di risparmi di denaro e dando il proprio contributo alla tutela dell'ambiente, come vedremo meglio di seguito.

 

 

 

Navigare Facile